SCULTORI

gli Artisti nell'ALCOVA

Gabriella Pesacane ( Archì )
BIO    

Sono nata nel centro antico di Napoli, tra la maestà dell'Accademia di Belle Arti e Port'Alba.
Mi piace dire che sono stata forgiata nella fucina del Vesuvio per quanto mi sento pirotecnica.
Alla fine degli anni '70 varcai la soglia dell'Istituto d'Arte Filippo Palizzi e lì, nella sezione di Arti Grafiche, ho vissuto cinque anni di immensa felicità. Sin dal primo anno di scuola, avevo deciso che in seguito avrei studiato architettura e così ho fatto.
Oziare se non sono stanca mi annoia, perciò mi sono sempre tenuta occupata anche da studentessa universitaria.
Il lavoro per me è sempre stato divertente perchè non l'ho mai vissuto con fatica ma come esperienza umana, e occasione di crescita.
Al di là delle esperienze progettuali che accomunano quasi tutti gli architetti, sicuramente i progetti di respiro internazionale realizzati, restano quelli più significativi.
Fu così che nel 2006 trascorsi molti giorni in Cina.
Di questo soggiorno in quei luoghi, dove realmente il lusso e la miseria convivono producendo uno stridio inaccettabile, mi resta prima di tutto la consapevolezza che esiste sempre un modo diverso di vedere le cose. Nel contempo lavoravo ad un altro progetto; un parco a tema "HistoricLand" da realizzarsi negli Emirati Arabi Uniti a Dubai.
Sicchè con vivo interesse presi a studiare il mondo arabo ed i tratti salienti della religione islamica.
Ecco che attraverso questo studio ho avuto la conferma:
- c'è sempre un modo diverso di vedere le cose -
Arrivò poi il momento del mio primo progetto di restauro architettonico.
Parlo del Convento di Santa Maria di Costantinopoli in San Mauro Cilento (SA).
Ecco, questi sono solo alcuni dei momenti fin qui vissuti, legati alla mia esperienza lavorativa, quelli che ancora oggi a ricordarli mi fanno stare bene; altri ne arriveranno. Oggi sono dove sono ed è già molto.

Ricordando, ricevo molta felicità,rivivo l'emozione di ogni singolo passaggio, ricordo la luce, la temperatura, l'ora del giorno del momento, i suoni e tutto quanto era dentro e fuori di me.
Chi riceverà questi involucri di emozioni, sarà investito da una tale "sensualità"?
”Fai della tua passione un lavoro”,
io l'ho fatto


 
 
 

 

Statistiche gratis