stils da video - installazioni - fotoart - bodyart
alcovacreativa.org
 
PROTAGONISTI
Jaar
Alfredo Jaar
Artista Indipendente
Età: 44
Residenza: Nuovo York, Nuovo York
Jaar sfida le opinioni comunemente tenute circa il rapporto fra l'arte e la politica. Fonde l'estetico e l'etico per mettere a fuoco sui injustices intorno al world?poverty, sfruttamento, genocide. Le immagini di Jaar?s sono presentate spesso all'interno del complesso ma delle installazioni di ricambio fatti degli oggetti trovati, dei manifesti, delle immagini proiettate, delle superfici riflettenti e delle parti del foto-testo; mostrano gli effetti aggrovigliati delle realtà economiche e politiche internazionali sulle vite degli individui.
Per quasi due decadi, Jaar ha messo a fuoco su fotographia come testimone politico. Questo impegno non era mai più evidente di le immagini reali , una mostra generata dal suo viaggio 1994 attraverso la Ruanda, nello Zaire e nell'Uganda nel guaime dei massacres là. Pochi artisti possiedono la capacità di Jaar?s di incitarli a ritenere tale urgenza, per vedere i nostri propri dati storici all'interno delle immagini così dissimili alla nostra propria esistenza. Le sue fotografie ed installazioni sono complicate e multilayered e descrivono il subjects?who includono i lavoratori, i minatori, la gente della barca, i rifugiati e le vittime del massacre? come forte, fiero e dignified malgrado le circostanze che sono mortale exploitative, disperato, pericoloso e perfino.
Sopportato a Santiago, il Cile, Jaar ha vissuto sia nel Cile che la Martinica come bambino. Ha ricevuto i gradi dal Instituto Chileno Norteamericano de Cultura (1979) ed il Universidad de Cile (1981). Dal 1982, ha vissuto e lavorato a New York City. Il suo lavoro è stato mostre dentro esibite del gruppo e di assolo ai musei nel mondo intero, compreso il museo dell'arte moderna a Stoccolma (1994); Il nuovo museo di arte contemporanea, nuovo York (1992); ed il museo dell'Art contemporanea, Chicago (1992). Le immagini di Jaar?s sono state pubblicate in parecchie pubblicazioni, compreso Alfredo Jaar, un catalogo (1990) ed è difficile: Dieci Years (1998). Ha ricevuto un Consiglio della condizione di nuovo York delle arti Grant (1985) e un Guggenheim Fellowship (1985).